Samuele Mammano

 

13000332_1730411857180008_4223185303356586385_n

Samuele Mammano, trombettista e cantante , è nato a Gela in Sicilia ma adottato da Modena, città dove vive da qualche anno.
Si è aggiudicato il  prestigioso contest americano “So you think you can jam” del “Dave Koz and Friends at Sea”.
Una vittoria importante che lo ha portato in tutto il mondo,  dove ha esportato la sua musica: dagli States al Giappone.

Il 27 maggio 2016 è stato presentato  il suo primo album”Euphoria”, i cui testi dei brani sono stati scritti in collaborazione con il musicista Giuseppe Santangelo e il progetto grafico di Rocco Cuvato.
Sullo sfondo i dipinti messi a disposizione dal pittore, Giovanni Iudice, esposti di recente nella mostra, curata da Vittorio Sgarbi, “Artisti di Sicilia:da Pirandello a Iudice”, che ripercorre la produzione artistica, fotografica e documentaristica dell’isola dagli anni ’30 ad oggi, inseriti nella grafica del disco.

Dalla produzione al primo posto in un balzo, un successo immediato: “Euforia” arriva al primo posto in classifica nella “iTunes jazz  chart Italia.”
Il cd descrive appieno il modo di intendere la musica di Samuele, con quel sorriso e quella spensieratezza rimasti intatti dal momento in cui si è avvicinato per la prima volta a questo mondo.
Un’occasione unica per vivere un viaggio a suon di jazz alla riscoperta delle radici siciliane di Samuele, con uno sguardo proiettato verso il mondo, attraverso il linguaggio universale che solo la musica è in grado di offrire.
E per gli amici modenesi , l’omaggio alla città con “Nessun Dorma” del Maestro Luciano Pavarotti, brano rivisitato in una versione elettrica.

Figlio d’arte (la musica nella sua famiglia è di casa, il nonno ama suonare la tromba e il papà cantare) sin dalla giovane età coltiva la sua innata passione per la musica
Una laurea in ingegneria informatica, frequenta il Conservatorio modenese Orazio Vecchi dove otterrà il diploma di operatore musicale.
La sua carriera inizia dalle feste di matrimonio, compleanni per poi arrivare a concerti  in numerose località siciliane, fin quando non arriva il giusto riconoscimento in occasione di una sua performance a Umbria jazz.
Nel corso della sua esibizione in quell’evento viene notato da alcuni musicisti giapponesi che, apprezzando le sue notevoli capacità musicali, lo invitano a Tokio per partecipare ad una serie di concerti jazz assieme ad artisti orientali.

L’esperienza in Giappone sarà per Samuele straordinaria dal punto di vista formativo, il suo percorso artistico subirà un’impennata al punto da essere invitato in diverse manifestazioni nazionali, prossimamente sarà chiamato ad esibirsi   nuovamente in palcoscenici del Giappone e degli USA.

Groove Master Edition © (2017) Privacy Policy
 

 
 
previous next
X